fbpx
+ 39 3480723256 – info@phoenixstudiodance.com

Ballo sociale e ballo sportivo

I 2 PRINCIPALI

RECIPIENTI DEL BALLO

Nel nostro Paese come in moltissimi altri della comunità del Mondo intero, si sono sviluppate tantissime forme artistiche legate al ballo.

Durante il corso del XX secolo, l’arte della danza si è poi suddivisa in 2 specifici sottoinsiemi: quello del ballo sportivo e quello del ballo sociale.

Ormai è palese come la danza alberghi con convinzione, nella normalità della vita quotidiana di moltissimi individui, in particolare per quanto riguarda i più giovani.

Anche le moltissime nuove “App” recuperabili dagli stores dei nostri smartphones, offrono particolari idee e spunti molto interessanti nei confronti dell’attività del ballo.

Questa scuola di danza a Milano occorre soprattutto a questo, divulgare come associazione sportiva, la cultura e l’arte attraverso il ballo!

Tornando al tema che tratteremo in questa pagina, possiamo infine affermare che fortunatamente l’Italia, è sempre stata molto interessata ad iniziare i propri figli nei confronti del Mondo della danza.

Si calcola infatti che a livello demografico, il Bel Paese sia al primo posto al Mondo in quanto a numero di scuole di danza per cittadino, sparse sul territorio di quasi tutte le città italiane.

Altro calcolo molto interessante è quello inerente al ballo latino americano, abbiamo molte più scuole di balli caraibici, maestri e praticanti (di ogni livello) in Italia, piuttosto che in altri Paesi, inclusi quelli Latini, esistono quindi più ballerini (specialmente di Salsa) nella nostra penisola, che all’estero.

Il balletto classico nacque in Italia, venne solo in un secondo momento trapiantato in Francia e poi in Russia (nulla a togliere al metodi francese o quello russo, giunto poi infine anche a Cuba: oggi il metodo cubano è tra i più riconosciuti e migliori al Mondo a livello preparatorio).

Ed è sempre in Italia che infine, la danza, da arte ancestrale quale era inizialmente dall'alba dei tempi, venne nel corso della storia plasmata e trasmutata, sino a divenire ciò che oggi conosciamo, sia sotto l’ambito sociale, sia sotto quello sportivo.

Distinguiamo meglio i due principali recipienti del ballo.

VAI AI CORSI DI BALLO
BALLO/DANZA/FITNESS

che cos’è il ballo sociale?

Il ballo sociale è un’attività culturale praticata da un qualsiasi gruppo di persone, appartenenti a qualsiasi fascia sociale, che si dilettano a ballare insieme, utilizzando un particolare stile di danza proveniente il più delle volte, da un particolare ballo popolare.

Un esempio molto pratico di ballo sociale può essere rappresentato dalla discoteca.

Di certo, oltre al semplice “ammucchiarsi” stretti stretti in una stanza, con la musica “a palla” e con tanto di cocktail al seguito, esistono balli sociali che si spingono “culturalmente molto oltre” la semplice idea di caos da discoteca con musica commerciale.

Basti pensare alle molteplici tipologie di stili di danza folklorica, coreografica e popolare esistenti al Mondo…

Esattamente, ogni tipo di ballo popolare esistente, può costituire un tema di raduno per la manifestazione del ballo sociale.

Esaminando ad esempio anche solo le discipline di ballo che la scuola di danza Phoenix a.s.d. rappresenta, possiamo arrivare ad intuire quante forme di ballo sociale possano esistere sulla faccia della Terra.

Un esempio lampante di un ballo sociale inerente al nostro Territorio, è sicuramente rappresentato dal ballo liscio, anche se poi anche questo, col tempo, si è anche trasformato in ballo sportivo.

Balli sociali che prevedono il ballo di coppia sono quelli più utilizzati nei Paesi di origine Latina, Italia e Spagna incluse, ma anche le regioni del Sud America, nelle quali zone sono nate tutte le principali forme dei balli latino americani.

Una serata dedicata alla musica ed al ballo caraibico, è senza ombra di dubbio l’emblema del ballo sociale, anche se negli ultimi decenni dal dopoguerra ad oggi, anche queste discipline sono state incluse nel roster dei balli sportivi, i balli caraibici come la salsa, la bachata, il merengue (e sottogeneri come la rumba ed il son), vengono comunque maggiormente sfruttati come balli sociali.

Esistono comunque balli sociali, che non si sdoppiano in entrambe le categorie d’insieme e che quindi, non rientrano all'interno dell’insieme dei balli sportivi.

Questi balli possono essere rappresentati da tutte le danze regionali di carattere folklorico e popolare legate magari a tribù indigene più o meno conosciute.

Alcuni esempi fondamentali di questi generi possono essere rappresentati dal Flamenco, dalla danza del ventre e dalla tribal fusion.

Luoghi come alcune regioni africane o brasiliane o di altre parti del Mondo, condividono col Pianeta alcune forme di ballo culturale e religioso, molto legate alla tradizione dei luoghi, ma ovviamente, non tutti vengono utilizzati in Occidente o nel resto del Globo, né come ballo sociale, né come ballo sportivo: rimangono perciò circoscritti al ballo sociale e culturale della regione di origine.

La Dancehall ad esempio è una ballo sociale di origine Giamaicana, molto conosciuto in luogo ma anche in Occidente (tanto da essere insegnata anche in moltissime scuole di ballo Italiane), ma pur essendo un ballo del folklore caratteristico giamaicano, per ora non è stato introdotto nell'insieme delle danze sportive, come successo al contrario alla breakdance ed anche all’hip hop.

Che cos’è il ballo sportivo?

Il ballo sportivo è l’opposto dell’insieme sopra descritto, il ballo sportivo è di fatto l’evoluzione tecnica, coreografica, artistica e fisica del ballo sociale.

In molti sono contrari alla totale esterazione del ballo sportivo per tutti i tipi di danze più conosciute, ma al contempo, noi del settore, capiamo che questo è un processo in sviluppo inevitabile.

Non sappiamo se questo possa essere effettivamente un bene od una male, ciò che possiamo affermare è che per ogni cosa esiste una nascita, una propagazione ed un’inevitabile evoluzione.

Ed è ciò che sta accadendo anche al ballo, sotto ogni aspetto ed in qualsiasi luogo, le danze vengono fuse, miscelate, evolute ed influenzate dal loro sempre più maggiore perfezionamento.

Questo processo porta all'inevitabile incontro con la professionalità, con la trasformazione dell’artista che da semplice ballatore diviene infine ballerino professionista.

E’ proprio questo che differenzia il ballo sociale da quello sportivo, se da una parte abbiamo il divertimento sfrenato fine a sé stesso, la celebrazione religiosa, la festa oppure l’evento creato appositamente per dare libero sfogo alla danza ed a tutto ciò che ne consegue, dalla parte del ballo sportivo otteniamo invece l’esatto contrario: il rigore logico della tecnica della danza, mescolato alla concentrazione ed alla raffigurazione esclusivamente artistica dello stile di danza rappresentato.

Si può quindi giungere alla conclusione che Il ballo sportivo, costituisce quindi la trasformazione in professione del ballo di carattere popolare.

Possiamo fare esempi di ogni sorta, dalla danza moderna e contemporanea, al ballo di coppia, a diversi stili di ballo di carattere Nazionale ed Internazionale, tutti questi possono entrare a far parte del ballo sportivo dal momento in cui nasce l’allenamento serrato, che sfocia in studio della tecnica, che sfocia infine alla partecipazione ad una gara, esibizione o spettacolo.     

Dal momento in cui la danza diviene professione al 100% si può quindi parlare di ballo sportivo?

La risposta è si ma non in tutti i casi, se ad esempio una coppia di ballerini che ballano salsa cubana o tango argentino, svolgono spettacoli e sono molto conosciuti a livello di Brand, ma non partecipano mai a gare di ballo, ciò che rappresentano è qualcosa di molto professionale, perché vivono di quello, ma non da attribuire al ballo sportivo.

Potrebbero bensì risultare divulgatori di cultura e patrimonio artistico culturale nel Mondo, senza per forza essere rappresentanti all'interno del ballo sportivo.

Questo avviene invece viceversa per i danzatori di professione, i quali si allenano esclusivamente per vincere gare sportive organizzate.

La danza sportiva è talmente preparatoria che persino alcuni stili di ballo sono stati leggermente (in alcuni casi profondamente) mutati a livello di tecnica e rappresentazione finali.

Le danze latine in coppia del ballo sportivo sono completamente diverse dalle loro danze sociali di estrazione di origine caraibica, anche se in diversi casi, utilizzano persino gli stessi nomi (esempio: la rumba dei balli caraibici è l’antitesi della rumba delle danze latine, nomi identici, ma tecniche di esecuzione completamente differenti, questo specialmente perché nell'ambito sportivo diventa tutto più accademico).

Insomma quando il ballo da semplice e puro divertimento diventa competizione, si può già parlare di danza sportiva.

Differenze tra Ballo sociale e Ballo sportivo, due universi paralleli ma simili

Di seguito ecco un breve elenco che indica le principali differenze che intercorrono tra il ballo sociale e quello sportivo:

  • il Ballo sociale è libera espressione, caratterizzato da profonda improvvisazione delle figure e dei passi, che si tratti di ballo di coppia o ballo singolo, il ballo a scopo sociale, rappresenta il risvolto più ludico e spensierato di questa bellissima arte.
    Nelle danze sociali traspare la personalità, l’inventiva, la furbizia e la maestria nel rappresentare al meglio un determinato stile di ballo, spesso di carattere folklorico e popolare.
    La maggior parte degli artisti da strada sono ballerini professionisti ma legati al ballo sociale, questi rappresentano l’essenza dell’arte pur non facendo parte del ballo sportivo, ma anzi, forse sono i più coscienziosi e puristi rappresentanti della loro disciplina artistica.
    Il ballo sociale, infine, occorre prevalentemente per entrare a far parte di un gruppo di individui che condivide la medesima passione per uno stile di danza.

    Spesso in questi gruppi di appassionati, ci si conosce ancor prima tramite il linguaggio del corpo, il gusto musicale e le attitudini nel ballo, piuttosto che tramite il linguaggio vero e proprio, utilizzato solo in un secondo momento, per chiudere il cerchio della conoscenza.
  • Il ballo sportivo, invece, rappresenta la perfezione artistica di una determinata disciplina attraverso l’estremizzazione tecnica dei movimenti.
    Attraverso la tecnica del ballo sportivo, i danzatori professionisti si accingono sicuramente ad eseguire una coreografia già preparata, ma includendo in essa, oltre che all'espressione tecnica, anche quella corporea e pantomimica, attraverso l’interpretazione e la gestualità.

I ballerini di danze sportive, si allenano duramente proprio per esaltare al massimo queste caratteristiche e raggiungere un livello di esperienza e di rappresentazione artistica tali da essere valutate solo in opportune sedi.

A tal proposito esistono infatti le gare o le manifestazioni sportive, all'interno delle quali i ballerini sportivi professionisti, possono esibirsi in tutta la loro tecnica e bravura interpretativa.

Confusione tra ballo sociale e ballo sportivo

Spesso capita che tra i non addetti ai lavori, non si capisca perfettamente ciò che distingue esattamente il ballo sociale da quello sportivo, o quale sia esattamente la sottile linea tecnica che le divide.

In realtà basterebbe avere ben chiaro nella mente, le caratteristiche di almeno uno dei due insiemi, se conoscessimo bene i fattori principali del ballo sociale sapremmo tranquillamente distinguerlo evitando la classica situazione di confusione.

Ecco i principali elementi del ballo sociale:

  • E’ un ballo libero, gestito dallo stato d’animo del momento, in collaborazione con ciò che l’individuo conosce, sia a livello di tecnica che di espressione, è pura improvvisazione, ma potrebbe seguire comunque delle regole di base dettate magari dalla conoscenza della disciplina attraverso appositi corsi di ballo.
  • Le discipline di danza del ballo sociale, al contrario dello sportivo, possono essere ballate da chiunque possieda la consapovolezza dei passi basici di tale disciplina.
  • Gli stili presenti nel ballo sociale non devono e non possiedono la funzione principale (come nello sportivo), dell’esibizione, i danzatori sociali ballano di fatto per proprio piacere personale e per loro stessi, o al massimo, per il proprio partner; qualsiasi virtuosismo nella gestualità occorre per farsi vedere dal partner o al massimo dalla piccola massa di persone circostanti, ovviamente non al fine di spettacolo.
  • Come lo stesso nome suggerisce, il ballo sociale è nato per facilitare le conoscenze ed i rapporti tra la gente, come metodo celebrativo o di corteggiamento oppure per semplicissimo svago.

La scuola di ballo Phoenix studio dance a.s.d. si occupa prevalentemente di ballo sociale ed in piccola parte anche di sportivo.

Non essendo un’accademia di danza, la Phoenix a.s.d. si occupa prevalentemente di diffondere arte e cultura attraverso la danza.

Il più delle nostre discipline sono infatti inerenti al Mondo del ballo sociale: latino americano, hip hop, reggaeton, dancehall, ecc. 

Ma non tralasciamo alcune discipline di danza che ormai fanno parte quasi esclusivamente del ballo sportivo: le danze accademiche (danza contemporanea, classica e danza moderna) e molte altre ancora.  

PHOENIX STUDIO DANCE a.s.d.
  • cod.fisc./p.iva: 08563590960
  • Via Andrea Maria Ampère 103
  • 20131 Milano (MI)

Come raggiungerci in METRO:

  • Lambrate/Piola/Loreto/
    Pasteur/Udine

Come raggiungerci in BUS:

  • Via Porpora/Via Ampère (81)
  • Via Teodosio/Via Casoretto (55/62)
  • P.zza Durante (55)
Follow us

Clicca “mi piace” sulla nostra pagina facebook per rimanere sempre aggiornato su ogni nostra nuova iniziativa!

Visita il nostro canale Youtube video!

Seguici su Instagram!

contatti

Orari segreteria:

  • h.11,00/h.23,00 cell. (o Whatsapp)
  • h.17,00/h.23,00 tel. fisso
info crediti & privacy

Loghi e Marchi del sito Phoenix sono di proprietà dei loro legittimi proprietari.

2014 - phoenix a.s.d. tutti i diritti riservati