fbpx
+ 39 3480723256 – info@phoenixstudiodance.com

Evitare il dolore muscolare e le infiammazioni nella danza


Evitare il dolore muscolare e le infiammazioni nella danza
IL BLOG DELLA DANZA DI PHOENIX STUDIO DANCE

I muscoli quando troppo utilizzati o tenuti sotto sforzo possono infiammarsi, specie quando non vengono preparati all’attività fisica del ballo o di qualsiasi altra disciplina sportiva, tramite un adeguato riscaldamento e stretching nel pre-allenamento.

Quando si sceglie di danzare, occorre anzitutto premunirsi dei dovuti metodi di allenamento (il Pilates può essere una manna dal cielo, se unito alla danza) e delle occorrenti conoscenze anatomiche, proprio per evitare complicazioni future causate da banali infiammazioni trascurate e quindi, divenute croniche poi nel tempo. 

Ogni scuola di danza che si rispetti, cerca sempre di insegnare e promuovere l’utilizzo di tecniche di riscaldamento idonee alle discipline di ballo, che si andranno a seguire all’interno delle proprie mura, prima o durante le sessioni di allenamento.

Purtroppo quando un muscolo si infiamma, vi è quasi sempre presente il dolore, specie se l’infiammazione diviene come già accennato, cronica.

Questo dolore muscolare, che può palesarsi all’inizio in maniera lieve o intensa, può essere causato principalmente da:

  • Contratture: la contrazione involontaria e dolorosa di un muscolo.
    Solitamente avviene in seguito ad uno sforzo eccessivo soprattutto quando si lavora con un muscolo “a freddo” cioè che non ha subito l’iniziale canonico riscaldamento (vitale nella danza classica).
    Quando la contrattura si manifesta nel sonno, invece, potrebbe essere causata da un problema di circolazione.
    L’effetto è quello che normalmente definiamo “crampo”, e che si risolve stirando il muscolo il più possibile e massaggiando la zona interessata per riattivare la circolazione del sangue.
    Per il dolore che subentra la notte è possibile prevenirlo usando un cuscino che va posizionato sotto le gambe.
    Per ovviare al problema durante l’attività sportiva è bene fare sempre un adeguato riscaldamento e tenere al caldo i muscoli.
    Necessario anche bere molto durante l’attività sportiva e integrare con l’assunzione di sali minerali quando si suda molto.
    Le cure invece vanno dai farmaci usati normalmente in medicina per chi ha problemi di circolazione ad alcuni rimedi fitoterapici.
    Utile anche seguire una dieta che apporti molto magnesio (presente in abbondanza in frutta e verdura).
    Fra i rimedi omeopatici, infine, i più efficaci sono Nux Vomica, Arnica, Arsenicum Album.

  • Crampi: sono una contrazione del muscolo che si manifesta in seguito ad un eccessivo sforzo.
    Si verifica infatti quando il muscolo diventa saturo di acido lattico, e non riceve più ossigeno e sali minerali e porta un dolore acuto determinato da una contrattura delle fibre muscolari che paralizza l’arto; i crampi sono molto più frequenti agli arti inferiori nei polpacci o nei quadricipiti, alcune volte nelle braccia, ma possono sopraggiungere anche in altre aree, come la parete addominale.
    Per fare passare il dolore bisogna estendere il muscolo molto lentamente seguendolo con le mani per evitare lo strappo.
    Utilissimo è bere molto appena possibile un alimento ricco di potassio può aiutare ed anche integratori elettrolitici, idratarsi è importantissimo.
    Anche l’immersione in acqua calda con l’aggiunta di sale aiuta ad assorbire l’acido lattico.
    Nella dieta non bisogna mai far mancare il potassio e la vitamina B3.
    Utile anche il lievito di birra.

  • Lombalgia da sforzo: è il classico mal di schiena che può comparire dopo l’esercizio sportivo o di danza e che può essere evitato facendo più attenzione al modo di fare esercizio.
    Per esempio nel sollevamento pesi è bene flettere leggermente le gambe durante la fase di sollevamento per distribuire meglio lo sforzo.
    Nel ballo occorre invece accuratezza quando si eseguono prese, sollevamenti o salti.
    Se si corre, invece, bisogna stare attenti a come si posiziona il piede a terra che deve poggiare completamente e non solo di punta o di tallone.
    Evitare anche di correre troppo in discesa perché la schiena resta troppo affaticata.
    Chi corre in bici assume una posizione pericolosa in tal senso: è bene quindi che pratichi anche altro allenamento (soprattutto nuoto) che aiuti a scaricare la schiena del peso.
    Idem per il ballo, una volta arrivati in sala, occorre sempre eseguire un buon riscaldamento che includa un ottimo stretching, prima di iniziare a eseguire i movimenti di danza.

NOTIZIA
PHOENIX STUDIO DANCE a.s.d.
  • cod.fisc./p.iva: 08563590960
  • Via Andrea Maria Ampère 103
  • 20131 Milano (MI)

Come raggiungerci in METRO:

  • Lambrate/Piola/Loreto
  • Pasteur/Udine

Come raggiungerci in BUS:

  • Via Porpora/Via Ampère (81)
  • Via Teodosio/Via Casoretto (55/62)
  • P.zza Durante (55)
Follow us

Clicca “mi piace” sulla nostra pagina facebook per rimanere sempre aggiornato su ogni nostra nuova iniziativa!

Visita il nostro canale Youtube video!

Seguici su Instagram!

contatti

Orari segreteria:

  • h.11,00/h.23,00 cell. (o Whatsapp)
  • h.17,00/h.23,00 tel. fisso
info crediti & privacy

Loghi e Marchi del sito Phoenix sono di proprietà dei loro legittimi proprietari.

2014 - phoenix a.s.d. tutti i diritti riservati